SCHEDE

La prima visita veterinaria

Se avete preso un coniglio in un negozio (cosa che sconsigliamo), dopo l’acquisto fatelo visitare prima possibile. Dovete informarvi in anticipo di dove reperire un veterinario ( specializzato ) che tratti questo tipo di animali; non affidatevi a un veterinario qualunque: la fisiologia e le patologie del coniglio sono profondamente diverse da quelle di cani e gatti, e non conoscendole si possono fare davvero danni gravi.

Il coniglietto deve essere portato in ambulatorio nella sua gabbia, se non è troppo ingombrante, o in alternativa in un trasportino per gatti, mettendo sul fondo dei giornali per assorbire l’urina. Non lasciate nella gabbia o nel trasportino il beverino per l’acqua, che a causa dei movimenti del trasporto finirebbe per spandere tutto il contenuto inzuppando il fondo. Portate con voi un campione del mangime, per valutarne l’adeguatezza, e un campione di feci per una ricerca dei parassiti intestinali. Il veterinario durante la prima visita non solo valuta lo stato di salute del coniglietto, ma verifica che sappiate come alimentarlo ed allevarlo correttamente. Nel corso della visita potrete anche chiedere chiarimenti su eventuali dubbi che potete avere sulla corretta gestione dell’animale.

Secondo la situazione locale, il veterinario stabilirà eventualmente un piano vaccinale contro la mixomatosi e la malattia emorragica virale.

COMMUNITY