Cuccioli & Campagna 2007
Country Fair

La più grande e divertente fiera del vivere country in Italia

Cuccioli & Campagna Parco delle Rughe
Cassia Bis uscita 5 GRA. - Roma

Apertura:
Sabato, Domenica, ponti e festivi: orario 10.00-19.30
Feriali: orario 15:00 alle 19:30

Roma, 21 Aprile - 1 Maggio 2007

Si è svolta a Roma e precisamnte al Parco delle Rughe nella zona di Formello dal 21 aprile al 1 maggio la manifestazione Cuccioli e Campagna, un evento che richiama migliaia di persone ogni anno, ma che quest'anno ha avuto una veste nuova: meno cani di razza, tanti meticci, tanti trovatelli e soprattutto tante associazioni animaliste. Infatti a differenza degli altri anni, che era possibile acquistare cuccioli di ogni tipo, tra cui conigli venduti a pochi soldi e tenuti in modo pessimo, quest'anno chi era interessato ad avere un nuovo amico in casa ha adottato animali abbandonati, prevalentemente cani e conigli cuccioli e non, non è meraviglioso? Niente commercio di animali, grazie all'ufficio diritti degli animali  e alla sua delegata Monica Cirinnà. E' stato un evento molto bello, proprio per questo nuovo aspetto sociale e soprattutto perchè ha dato la possibilità all'AAE di farsi conoscere...finalmente !!!


E' vero non sono riuscita a venire spesso a C&C, ma i due giorni che ho passato con voi sono stati carinissimi. Cosa mi ha dato questa esperienza?....tanto tanto sonno :-) e si ogni mattina che bisognava stare lì, la sveglia suonava prestissimo per essere alle sette in negozio per prendere i conigli. Molti si sono chiesti, come mai aprivo a quell'ora di sabato, domenica, prefestivi e festivi...ho spiegato a tanti cosa stava succedendo ed alcuni mi hanno detto dopo qualche giorno di essere venuti a C&C e che avevano riconosciuto i coniglietti. L'esperienza è stata bella...la preparazione, compresi i giorni in cui ci siamo incontrati per decidere cosa fare, i giorni passati a cercare oggettini a forma di conigli, il tempo per farne a mano altri, è stata un'occasione per affiatarci e conoscerci meglio e divertirci insieme (compreso il Karaoke a Formello City). Ogni volta che ci si apre all'esterno si hanno sempre belle esperienze che fanno dimenticare gli sforzi fatti in anni di lavoro fatto non solo per aiutare questi splendidi animali, ma anche per ingentilire gli animi. Grazie a chi si è speso per essere presente e in particolare a chi ha fatto tanto rimanendo nel silenzio. Ed ora forza Ferrara con il Conigliando...e speriamo che tra un po' si possa gridare anche forza Napoli, forza Palermo, forza Venezia....

Sabrina - SUPER volontaria AAE Conigli - Roma


"Tante , tantissime persone stanno aprendo gli occhi a questo mondo, tanti proprietari di conigli seri e responsabili hanno gioito nel vedere la nostra associazione, il nostro lavoro, la nostra voglia di fare informazione e di trovare casa ai tanti cuccioli abbandonati. Qualcuno è andato via sconcertato e convinto delle proprie errate cognizioni, ma non importa in qualche modo gli abbiamo stravolto la vita e l'abbiamo costretto a riflettere. Credetemi è stata un'esperienza veramente costruttiva ed efficace, anche le altre associazioni animaliste presenti alla Fiera si sono avvicinate a noi con curiosità e poi con interesse crescente tanto da prendere informazioni per aiutarci a diffondere questa cultura, c'è stato uno scambio reciproco emotivo e culturale abbiamo condiviso tanti giorni insieme!
Siamo stanchi, ma felici, è stato faticoso ,dieci giorni sono tanti ed è stato difficile conciliare casa, famiglia, lavoro, ma ce l'abbiamo fatta e siamo contenti,ne è valsa veramente la pena!"


Marina - volontaria AAE Conigli - Roma


"La fatica è stata tanta, considerando i giorni della fiera e la distanza da Roma centro. Però ne è valsa la pena, se solo UNO dei tanti coniglietti che sono nelle case della gente che si è avvicinata al nostro stand inizia oggi a seguire i nostri consigli regalando così al proprio peloso una vita sana. Come quel ragazzo, proprietario di un negozio di ortofrutta a cui era stato detto di dare al proprio coniglio solo mangime e non verdura. Ora, sicuramente, sarà ben felice di nutrire il pelosetto nella maniera corretta. Nella speranza di non sentir più frasi del tipo "mi hanno regalato un coniglietto nano, ma ora è ENORME. Se ve lo porto... me lo CAMBIATE con uno più piccolo??? ..."

Manuela - volontaria AAE Conigli - Roma


"io ho avuto gli incubi: quintali di tramezzini che spuntavano da tutte le parti e "domande tecniche" sull' orchite del coniglio (argomento di discussione al prossimo incontro del SIVAE).
E' vero, abbiamo sentito tante stupidaggini ma bastano, forse, pochi piccoli episodi a ridare un po' di carica per poter continuare. Ci siamo battuti per dieci giorni contro i mulini a vento, il "Conigliando" e' diverso: ci si incontra con persone che gia' conoscono, anche se solo in parte, le esigenze dei nigli a C&C abbiamo dovuto scardinare porte e picconare muri di luoghi comuni, di ignoranza, di arroganza e di sufficienza: e' solo un coniglio e noi giu' a picconare. Forse dovremmo accontentarci dell'educazione  e dello slancio di Tiziano, sicuramente gratificanti le piroette di Calimera, ma quando le daremo la possibita' di farlo ogni volta che ne avra' voglia? accontentiamoci della signora del primo giorno, andata via convinta di avere un veterinario capace, tornata il mattino seguente appena aperti i cancelli a chiedere ulteriori informazioni e il nominativo di un esperto di esotici in zona. Bene la famiglia con niglio e canarini tornata nei giorni successivi, ottimo l' altra famigliola che dopo aver visto la sezione Adozioni sul sito e' tornata per ulteriori consigli: vorrebbero adottare ma hanno problemi di spazio che comunque stanno cercando di risolvere. Ottimo la bambina che ha chiesto informazioni ed e' tornata due o tre giorni dopo con mamma e papa', molto attenti e sicuramente ricettivi. Splendidi il sorriso e i lucciconi di Virginia (mi sembra che questo sia il suo nome) quando e' tornata a dirci che si era iscritta (credo sia in ML che all' AAE); notevole la sensibilita' di questa ragazza sicuramente mi sfuggono altri episodi ma questi credo che siano particolarmente significativi: si tratta di gente tornata a farsi rifare il predicozzo come dire: me sa che 'sti quattro matti c' hanno ragione.
Un ringraziamento particolare lo dobbiamo a Sabrina, purtroppo forzatamente assente ma solo fisicamente e' sicuramente merito (o colpa) suo se siamo stati contagiati dal nigliovirus ma si, tutto sommato stanchi ma felici (g. morandi- canzoni stonate) nonostante la fatica di tenere un banco per dieci giorni, percorrere in questo periodo piu' di mille chilometri in macchina (piu' svariate ore di treni e autobus) per poter essere sempre presenti. Andiamo avanti, abbiamo l' impegno di sabato e quello del 20... e sotto con "quello che i conigli non dicono" che dovra' essere l'inno del conigliando di settembre un salutone"

Amedeo - volontario AAE Conigli - Roma


Ragazzi, credo che le parole non bastino a farvi capire quello che ho provato in questi gg stando con voi tutti a vivere questa impagabile esperienza...come non si può forse spiegare se non lo si vive veramente cosa riescono questi splendidi coniglietti a suscitare dentro di noi: un misto di tenerezza, amore, voglia di strafare per loro e voglia ancora più grande quella di trasmetterlo a tutto il mondo!!! E' vero anche però che c'è tantissima gente che si innamora di loro sentendo parlare noi: testimonianza di questo è stata l'adozione di una splendida coniglietta nera da parte della mia amica Pina che, dopo due gg di convivenza con lei ne parla con gli occhi pieni di gioia e soddisfazione e mi ringrazia cento volte al minuto per averla portata nel fantastico mondo dei conigli. Non vi dico poi i suoi due figli di 7 e 13 anni!!! Era d'obbligo regalarle l'"ATTENTI AL CONIGLIO" dipinto da Francy da appendere sull'uscio di casa. Se le avessi regalato un bracciale d'oro non sarebbe stata così felice!!!
Un bacio e un abbraccio grande a tutti!!!

Maura - volontaria AAE Conigli - Roma


"Cuccioli e Campagna".Che dire.E' stata un'esperienza dai mille volti: triste ,perché ci siamo ritrovati faccia a faccia con il comune modo di concepire il coniglio,un animale da gabbia,poco impegnativo e assolutamente poco longevo; gioiosa ,perché alcuni hanno cambiato idea.Sono riusciti ad accettare il consiglio di rivolgersi ad un veterinario esperto,di fare le vaccinazioni ed eliminare il mangime; faticosa ,perché ci ha davvero provati fisicamente,ma ci ha dato anche modo di scoprire come,davanti alla nostra passione,al nostro entusiasmo,ai nostri piccoli successi,la stanchezza riusciva sempre a passare in secondo piano,e mai un attimo abbiamo pensato di fermarci; istruttiva ,perché ci ha insegnato molto,un evento durato così tanti giorni è stato un banco di prova,che ci ha anche suggerito nuovi spunti per il futuro; commovente , l'adozione di Ombra da parte di Tiziano e della sua meravigliosa famiglia apre il cuore alla speranza. Anche il dolcissimo caviotto capellone è stato adottato, da una ragazza splendida che mi ha dato la gioia di accertarmi che non ho trovato qualcuno in grado di tenerlo come me,ma qualcuno che lo terrà MOLTO MEGLIO;-).un'altra coniglietta nera ha trovato una nuova casa,ed un'altra attende di andarci; salvifica , oserei definirla così,per due povere conigliette delle quali i padroni volevano sbarazzarsi.grazie a "Cuccioli e Campagna" sono venuti a conoscenza dell'associazione, e ci hanno chiesto di prenderle.Una è già arrivata.mi avevano detto che era maschio,che era un coniglio "da carne",per usare la loro espressione.Non è vero,è una femminuccia,ed è nana. "Ma come nano???Ma ne è sicura???E' così grosso!!!Che schifo.Io non l'ho mai preso perché mi fa impressione".

Credo che il discorso delle dimensioni sia stata una delle piaghe peggiori di "Cuccioli e Campagna".Si avvicinavano perché cercavano i cuccioli, "QUELLI PICCOLI NON QUESTI QUA GROSSI".Posso quasi affermare di aver fatto più fatica a parlare alla gente della "taglia" che delle altre cose.Ho sentito una signora che diceva al figlio che non poteva prendere in braccio i conigli perché i nostri erano grandi,e che se ne avesse trovato uno piccolo glielo avrebbe comprato.Ho provato a spiegarle che in pochi mesi sarebbe diventato come i nostri,ma niente.Ti guardano come se stessi raccontando loro che esistono gli unicorni e li cavalchi ogni mattina per andare a lavorare!!! Volevano il cucciolo di 8 cm,quello che avevano comprato l'anno precedente alla fiera e che gli è morto dopo pochi giorni o pochi mesi.Haimè molti di loro non hanno potuto vedere quanto diventa grande un coniglio.

La presenza di Calimera ci ha un po' aiutati,poiché ha reso possibile un confronto,davanti all'incredulità dei presenti alla sconvolgente rivelazione di trovarsi davanti a conigli NANI ADULTI,lo sguardo su di lei a volte,ma solo a volte,sembrava convincerli.

In generale, la considero un'esperienza molto positiva,perché se 5 persone su 100 cambiano il loro modo di gestire il coniglio,per me è una vittoria, se facciamo 3 adozioni su 10,per me è una vittoria, se il dolce angelo che è qui con me prima viveva in una microgabbia da criceto al centro di un giardino,sotto il sole,con tanto di cane intorno e mangime,mentre adesso è qui in tutt'altra situazione,per me è una vittoria.Dobbiamo crederci,tutti,dobbiamo crederci sempre di più,e a piccoli passi andremo lontano.

Francesca - volontaria AAEConigli - Roma

Le foto del nostro stand

Calimera
Lo stand Francesca Marina, Francesca Amedeo e ... Manuela con il calendario in faccia! :)
Stefano, Amedeo ...   lo stand
Calimera Calimera Calimera
Calimera, una conigliotta libera e felice.... e quando si è felici... si accettano le coccole!
i nostri trovatelli   sereni nonostante il trambusto

 

Rassegna stampa:

da RomaNotizie:

Leggi l'articolo 'Cuccioli e Campagna': meno cani di razza e più meticci o scarica il pdf

Leggi l'articolo Torna Adoptathion Day al canile della Muratella o scarica il pdf

Altre iniziative.....